All posts filed under: Cosa vedere

Londra e la street art di Banksy

Londra, la città in cui ogni tipo di itinerario è possibile. Che siate appassionati di musica, storia, arte o moda avrete la possibilità di scoprire la città seguendo la vostra maggiore passione, e sicuramente non ne rimarrete delusi. Oggi vi parlo di una delle cose che generalmente mi colpisce sempre molto: la street art. Londra, come potete immaginare è una sorta di paradiso per gli artisti, una tela bianca da riempire di colori! C’è un artista, di cui certamente avrete già sentito parlare, che ha lasciato sui muri di Londra – così come in altre città del mondo – un pò della sua arte. Sto parlando di Banksy, artista e writer inglese tra i maggiori esponenti della street art che, pur avendo riscosso un grandissimo successo, è riuscito a mantenere l’anonimato tanto che pare siano davvero in pochi a sapere quale sia il suo volto. Le sue opere, eseguite con la tecnica dello stencil, che io personalmente trovo semplice ma decisamente d’effetto, trattano in modo ironico e quasi provocatorio temi importanti quali la politica, le istituzioni, le …

Farmers’ Market: la mia scoperta londinese

Una cosa che accomuna noi italiani è sicuramente l’amore per il cibo! Spesso quando viaggiamo, uno dei terrori principali è quello di non trovare nulla di buono da mangiare, ma fortunatamente la maggior parte delle volte non è così! Credo fermamente che gran parte dell’esperienza di un viaggio, qualunque sia la destinazione, sia fatta dall’immergersi in toto nella cultura del posto, compresa quella culinaria. E’ abbastanza risaputo però, che la cucina inglese non è una delle migliori al mondo. O meglio, la scelta sui piatti tradizionali inglesi non è di certo così vasta come in altri paesi ma, come già avevo spiegato in un altro post, la fortuna che si ha quando si arriva a Londra è quella di poter provare un numero elevato di differenti cucine provenienti da tutto il mondo. Il problema sorge quando un bel giorno vuoi startene bello tranquillo a casuccia e, da buon italiano, decidi di preparare uno di quei piatti che farebbe persino inviadia alla tua nonna! Bene. Iniziamo con il fare la spesa! Lasciando perdere tutte quelle cose inguardabili che …

Passeggiando per Hampstead

Non credo sia più un segreto: l’autunno è decisamente la stagione che più amo. Adoro le sue giornate, quelle in cui posso uscire di casa semplicemente indossando un maglioncino e lasciarmi scaldare dal sole. E ieri, qui a Londra, la giornata è stata esattamente così: sole splendente, cielo azzurrissimo e qualche nuvoletta a fargli compagnia. Decidiamo di imbatterci in una zona che ancora ci è un pò estranea: Hampstead, quartiere a nord-ovest della città. La zona è visibilmente benestante, ma nulla a che vedere (a mio parere) con altri quartieri ricchi di Londra, dove l’ostentazione della capacità dei propri portafogli prende piede e infastidisce anche un po’. Mi lascio subito rapire dalle sue viette, dai suoi piccoli scorci quasi segreti. E la caotica Londra sembra davvero lontana anni luce. Hampstead per me è una vera perla, quasi la perfezione. Una di quelle zone in cui pare non si sia persa la dimensione reale delle cose e delle relazioni, cosa che, purtroppo molto spesso, avviene nelle grandi metropoli. Ma non farti troppi sogni Marta, una casa …

Londra non turistica: 3 luoghi da non perdere

E se oggi vi parlassi di una Londra non turistica? Di tre luoghi che ho scoperto vivendo qui ma che, per fortuna, non sono ancora così battuti? Quei luoghi di una bellezza sorprendente, che rimane tale proprio perché ancora non “contaminata” da resse, code e turisti impazziti? Badate bene, non vi parlerò di luoghi totalmente sconosciuti, anzi, ma di quei luoghi che forse non troverete tra le prime mete suggerite da una qualsiasi guida su Londra. St Katharine Docks. A pochi passi dal Tower Bridge troverete questo piccolo porticciolo, una volta facente parte del Porto di Londra, che ora costituisce una parte dei Docklands. Col passare degli anni, divenuto troppo piccolo per accogliere le navi utilizzate per il commercio, il St. Katharine Docks venne riqualificato e trasformato in una zona residenziale dove i vecchi magazzini ora ospitano negozi e ristoranti. Potrete addentrarvi nel porticciolo attraverso piccoli ponticelli di legno e godervi la vista suggestiva dei vari yacht e provare anche uno dei più antichi pub di Londra: il Dickens Inn. Matlby Street Market I mercati a …

Angoli di Londra: Neal’s Yard

E’ proprio vero che Londra non si smette mai di scoprirla! A volta siamo così presi dalle attrazioni più famose della città che finiamo per perderci quelle perle poco conosciute, meno turistiche e forse per questo ancora più belle! Covent Garden è una delle zone più frequentate della città: il suo market d’artigianato, i negozietti e i vari ristoranti raccolgono ogni giorno migliaia di persone, ma forse pochi sanno dell’esistenza di un’altro stupendo angolo di Londra: il Neal’s Yard. Sempre a Covent Garden, a pochi passi dal market e precisamente tra Shorts Garden e Monmouth Street, potrete imboccare un piccolo passaggio sopra cui troverete appunto al scritta Neal’s Yard. La stradina vi porterà verso un particolarissimo cortiletto: pareti, infissi, balconi e vetrine in un’esplosione di colori! Pare che l’origine del nome di questo luogo derivi da Thomas Neale che alla fine del 1600 ottenne in quella zone un pezzo di terreno che venne chiamato Seven Dials, ma fu però Nicholas Saunders a salvare il Neal’s Yard negli anni ’70 dalla demolizione. Saunders, dopo essersi trasferito …

Qualche consiglio per visitare Londra!

Da quando vivo a Londra mi è capitato di dare alcuni consigli ad amici e conoscenti che, in procinto di visitare la capitale inglese, mi hanno fatto alcune domande pratiche per il loro soggiorno! Lo so, di siti/blog/forum che danno consigli e informazioni utili su Londra ne è pieno il web ,ma ho deciso di esporvi i miei personali suggerimenti (condivisibili o meno) dettati dall’esperienza di chi nella città ci vive da qualche mese ormai! Ecco le domande più frequenti: Come ci arrivo in centro a Londra dall’aeroporto? Una delle qualità migliori di questa città è sicuramente l’efficienza dei mezzi pubblici, che siano questi treni, bus o metropolitana. Ogni aeroporto è direttamente collegato al centro con tutti i mezzi sopracitati, ovviamente con prezzi e tempistiche differenti. Vediamo nel dettaglio i collegamenti dai vari aeroporti. Dall’aeroporto di Gatwick, che si trova ad una cinquantina di chilometri a sud di Londra, è possibile arrivare in centro con: – Gatwick Express, treno che parte ogni 15 minuti dall’aeroporto e che, senza fermate intermedie, in circa mezz’ora arriva a …

Angoli di Londra: Primrose Hill

Londra ha così tanti parchi che spesso quasi mi dimentico di essere in una grandissima metropoli! Quei parchi che danno la sensazione di essere angoli di natura a pochi passi dal traffico cittadino! Ed è una sensazione che, a mio parere, non è avvertita solo dai turisti o da chi non è inglese di nascita: è così per tutti! Adoro vedere come, al primo raggio di sole, questi parchi si riempiono di gente in pausa pranzo o semplicemente sdraiata sull’erba per godersi un pò di quel rarissimo e timido sole che si vede qui sull’isolotto! C’è un parco però, tra tutti quelli di Londra, che mi ha da subito catturata: Primrose Hill. Non è uno tra i più famosi, e forse questo è anche ciò che lo rende così bello. Situato nella parte nord della città a pochissimi passi da Camden Town e Regent’s Park – altro stupendo parco londinese – si sviluppa su una collinetta, da qui il suo nome appunto, dalla quale è possibile vedere la città dall’alto! Come si può notare dalla foto, …

Siete mai stati al Borough Market?

Tra le cose che adoro di Londra sicuramente ci sono i suoi innumerevoli mercatini, che siano alimentari, di antiquariato o chissà che – li adoro a prescindere! Oggi vi racconto uno dei miei preferiti: il Borough Market. Situato a Southwark – non troppo lontano dal London Bridge – il Borough Market è uno dei food market più datati (si pensa addirittura al 1200, anche se dopo averlo abolito è rinato nel 1700 circa) e grandi di tutta la città, dove è possibile trovare cibo proveniente da tutto il mondo! Passeggiando tra i banchetti di questo mercato, diventato un angolo che raccoglie innumerevoli culture culinarie, potrete rifarvi gli occhi e soprattutto il palato! Infatti è possibile godere di un sacco di assaggi che i vari traders offrono ai passanti per promuovere i loro prodotti, gustare cibi nuovi o anche solo goderveli per come sono egregiamente esposti tra le bancarelle! Ecco allora che potrete comprare prodotti caseari e artigianali, carne e pesce, frutta e verdura, vini e cibo internazionale! E se vi va, perché non pranzare con il …

The Monument – Londra dall’alto

Tra tutte le attrazione che offre Londra, una delle più gettonate dai turisti è sicuramente il London Eye, la ruota panoramica che dal 2000 vigila sulla città dall’alto dei suoi 135 metri. Sempre illuminata da luci blu, ma con variazioni in occasione dei particolari eventi dell’anno, questa ruota panoramica raccoglie ogni giorno migliaia di turisti. Ma sapete quanto costa salirci? 20 sterline. Insomma, non sono mica poche! Allora io ho scoperto un altro posto, meno turistico e forse anche meno “spettacolare” ma decisamente molto cheap. Come sapete, nel ‘600 Londra fu colpita da un enorme incendio che la devastò quasi completamente, e nella sua ricostruzione venne eretto The Monument, una sorta di obelisco, proprio a ricordo di questo grandissimo incendio. Ora, è possibile salirci! Certo, non sarà comodo come il London Eye perchè dovrete fare un sacco di gradini su una scala che si sviluppa a chiocciola, ma per 3 sterline direi che un po’ di sforzo lo si può fare! E poi il panorama merita: vedrete la City molto vicina, lo Shard di Renzo …

The Shard of London!

Credo di aver scelto l’anno giusto per trasferirmi per un pò a Londra. Un sacco di eventi e di anniversari ricorrono proprio quest’anno: il Giubileo della Regina, le Olimpiadi, un inglese finalista a Wimbledon dopo un sacco di tempo (che per altro poi non ha vinto!!), l’estate più piovosa degli ultimi cento anni (che fortuna direte voi!!), e molto altro! Proprio qualche giorno fa, a proposito di eventi, è stato inaugurato un nuovo palazzo dello skyline londinese: lo Shard. Da architetto mancato (si, i miei studi hanno poi preso una strada diversa purtroppo), ammetto di subire ancora il fascino di qualunque cosa riguardi architettura e arte in generale. Sono a Londra, e sarebbe stato possibile perdersi questa inaugurazione, per lo più di un palazzo progettato da uno degli architetti che più ammiro?! No, impossibile! Giovedì sera infatti, il palazzo ideato da Renzo Piano, è stato inaugurato dopo circa dieci anni di lavori con uno spettacolo di laser, luci e musica! Ovviamente incuriositi, ci attrezziamo con macchine fotografiche e ci dirigiamo verso il Tower Bridge, da cui …