All posts tagged: viaggi

Cosa vedere a La Valletta

Non so esattamente cosa mi aspettassi dalla capitale maltese. L’avevo già visitata circa tredici anni fa, ma ritornare in un luogo da adulti e con la giusta maturità per capirlo e goderselo è davvero soddisfacente. La Valletta è una città ricca di fascino e carattere tanto da risultarmi difficile pensare che non possa piacere. Ciò che personalmente mi ha colpita di più è sicuramente il suo carattere così mediorientale. La città infatti – nella lingua, nelle usanze e nell’architettura – è stata fortemente  influenzata dalle culture arabe, ritrovandosi così ad essere un luogo – forse senza troppe attrazioni da offrire – ma ricco di carattere e personalità. Cosa vedere a La Valletta? Il modo migliore per godersi la città e quello di camminare tra i suoi vicoli. La Valletta infatti, si sviluppa attraverso una serie di innumerevoli vie che, tra salite e discese, si intrecciano regolarmente senza alcun pericolo di perdere il senso dell’orientamento. Così facendo è facile ammirare soprattutto le case tipiche del posto. Il colore che prevale è quello ocra dei mattoni utilizzati per la costruzione, intervallato dalle differenti …

Malta: le mie spiagge preferite

La mia prima volta a Malta risale a ben tredici anni fa. Avevo quasi sedici anni e i miei genitori, con mio grande entusiasmo, mi mandarono in vacanza studio per un paio di settimane in questa splendida perla del Mediterraneo. Ammetto che a quell’epoca ancora non si era insediato in me lo spirito avventuroso e da viaggiatrice che ora invece si fa prepotentemente sentire. Avevo passato quindici giorni in compagnia di altri ragazzi, per la prima volta in vacanza da sola senza genitori: cosa si può volere di più quando si è adolescenti? Col passare degli anni però, ripensando a Malta, l’amaro in bocca mi ricordava quanto fossi stata troppo superficiale e quanto mi fossi persa non apprezzandone ogni suo minimo dettaglio, la sua storia e la sua cultura. Quest’anno però ho avuto l’occasione di ritornarci, con occhi più maturi ed affamati di mondo. Malta ha i suoi colori, difficile non rimanerne affascinati. Appena uscita dall’aeroporto della capitale, il primo pensiero – esattamente come quello di tredici anni fa – è quello di trovarmi in un …

Toscana: 3 giorni tra i borghi senesi

Lo scorso week end in Toscana è stato solo una conferma: la regione di Dante, dei vigneti a perdita d’occhio e dei casali sperduti in campagna è sicuramente una delle mie preferite. Del resto non è difficile innamorarsene. Il paesaggio – dagli antichi borghi alla campagna -, il cibo e il vino sono solo alcuni dei motivi che rendono questa regione una delle più amate dai viaggiatori di tutto il mondo. Per trascorrere qualche giorno nella campagna senese, l’ideale è trovare come punto base in cui dormire un casale o un agriturismo in modo da rendere l’esperienza di viaggio decisamente più local. Da qui, soprattutto se amate esplorare i luoghi in auto, potrete creare il vostro itinerario e perciò decidere cosa più vi interessa vedere. Il nostro viaggio, iniziato con qualche imprevisto che vi ho raccontato qui, ci ha visti soggiornare in uno splendido casale all’interno del quale è stato ricavato un appartamento (self catering) che i proprietari mettono a disposizione per i viaggiatori, immerso nella natura e a poca distanza d’auto dalle maggiori attrazioni della provincia di …

Daunt Books: una libreria per viaggiatori nel cuore di Londra

Questo post mi è stato ispirato da una delle mie blogger preferite. Tempo fa, durante un suo viaggetto a Londra, visitò la libreria Stanfords nei pressi di Covent Garden, dando vita ad un bellissimo post. Così le consigliai – per uno dei suoi prossimi viaggi nella capitale inglese – di non perdersi un’altra libreria-gioiello per chi ama viaggiare. Sto parlando di Daunt Books, e ora ve ne voglio parlare un po’. Questa libraria, è in realtà una catena di bookshop fondata dall’uomo d’affari James Daunt – infatti in tutta la città se ne possono trovare ben sei. Quella di cui però voglio parlarvi oggi è quella che ogni volta mi ha lasciata a bocca aperta – quasi come entrare in un altro piccolo mondo fatto di libri, qualcuno ricoperto da un po’ di polvere ma con tanta storia da raccontare. Al numero 83 di Marylebone High Street, la libreria Daunt Books si sviluppa all’interno di un palazzo dell’età edwardiana che già ai tempi ospitava un negozio di libri. Quasi completamente costruita in legno di quercia, la parte …

Maltby Street Market: Londra dal sapore vintage

I mercatini sono l’anima di Londra. Che vendano alimentari, abbigliamento, articoli vintage o qualunque altra cosa, ognuno di essi ha il suo carattere ed è in grado di trasferirlo a Londra rendendola proprio così com’è: unica. Avevo già accennato qualcosa su questo mercatino in questo post, ma ora ve ne voglio parlare nel dettaglio. Il Maltby Street Market è la dimostrazione che ai londinesi basta davvero poco per creare qualcosa di nuovo, in un ambiente insolito ma comunque accogliente ed innovativo nel suo genere. Nella zona di Bermondsey, a pochi passi dal Tower Bridge e dal Tamigi, questo mercatino mi ha stregata al nostro primo incontro. Il tutto si svolge nei pressi di Maltby Street appunto, al di sotto dei binari di una parte di ferrovia. Insomma, una location decisamente diversa dalle solite ma sicuramente ricca di fascino. Tutti i week end, questo piccolo mercatino raccoglie centinaia di persone e di artigiani che – sulle loro bancarelle – vendono i prodotti che producono personalmente. E fino a qui, non sembra esserci nulla di diverso da qualunque altro mercatino presente in …

Natale a Londra: l’accensione delle luminarie

Come ogni anno Londra si prepara al Natale con grande anticipo. C’è chi ne è contento e chi invece proprio non puo’ sopportare l’idea di vedere alberelli, Babbi Natale e luci intermittenti già all’inizio di Novembre. Devo dirvi la verità: a me è sempre piaciuto da morire. L’ aria che si respira in città già mesi prima del Natale è davvero speciale. Quasi lo si sente attraverso ogni piccolo o grande particolare: dai mercatini ai negozietti, dalle case addobbate agli eventi mondani, ai grandi magazzini dalle decorazioni mastodontiche. Londra a Natale mostra uno dei suoi innumerevoli volti e sono certa che, infondo infondo, ognuno può trovare qualcosa che adora in tutto questo. Quindi, cosa fare a Londra a Novembre? Se vi trovate in città in questo mese, potrete assistere ad una delle cerimonie a cui i londinesi tengono particolarmente: l’accensione delle luminarie natalizie dei vari quartieri. Ecco il calendario degli eventi: – 4 Novembre: Covent Garden – 6 Novembre : Oxford Street – 13 Novembre: Carnaby Street – 16 Novembre: Regent’s Street – 26 Novembre: Greenwich

A New York..

Oggi è il primo giorno di Ottobre. Inizia il mio mese preferito – quello dell’autunno, delle giornate che pian piano si accorciano, del sole che tramonta presto e dei colori forti. Oggi mi viene in mente un viaggio fatto ormai più di tre anni fa, a New York. Un viaggio che mi è rimasto nel cuore perché il primo così lontano, il primo in un altro continente, il primo con mio fratello, il primo e spero non l’ultimo nella Big Apple. Ho capito di adorare le città in questo periodo dell’anno, vedere come col loro carattere riescono a scaldarti anche nelle giornate fredde, quelle piovose, umide e anche un po’ più tristi del solito. E allora ripenso a New York, perché ci sono andata che era Marzo, la primavera stava per sbocciare – nonostante il freddo che ricordo di aver patito – e ripenso al fatto che ci vorrei tornare, in autunno però. L’impatto con la città lo ricordo strano. Era tutto troppo grande, troppo alto, troppo caotico, troppo trafficato – era tutto troppo. Troppo …

App utili per visitare Londra

Siete in viaggio a Londra o state per partire? Volete essere sicuri di aver tutto sotto controllo e di non arrivare impreparati nella capitale inglese? Ecco allora alcune app utilissime (provate personalmente) che potrete scaricare sui vostri smartphone o tablet e che renderanno il vostro soggiorno in terra britannica un po’  più semplice.     Tube map è l’applicazione che vi permetterà di consultare anche offline la mappa della metropolitana  di Londra. In modo chiaro potrete quindi programmare i vostri spostamenti e muovervi in tutta semplicità tra le numerose linee che costituisco la famosa Underground londinese. Bus Times invece è l’app giusta per chi sceglie di muoversi in città attraverso i bus. Potrete sapere esattamente dove sono le fermate che vi interessano, gli orari e gli eventuali ritardi di tutti i bus della città. Come sapete, Londra è una città tendenzialmente cara – e anche i trasporti non fanno eccezione. Se volete attraversare la città salendo su uno dei tipici taxi neri, i famosi cab, siate pronti a pagare cifre piuttosto salate. Affidandovi invece a compagnie di taxi …

Itinerario di una settimana in Cornovaglia

Dopo tanta attesa, finalmente sono riuscita a scoprire un altro angolo di Regno Unito in cui ancora non ero stata: la Cornovaglia. Tanto sognata quanto immaginata, ho desiderato andare in questa terra sin da quando ero più piccola – quando vedevo mia mamma durante i pomeriggi estivi davanti alla tv guardando i films tratti dai romanzi di Rosamunde Pilcher, scrittrice inglese la quale ambientava i suoi racconti proprio nelle isole britanniche ed in particolare in Cornwall – come la chiamano gli inglesi. Anche questa volta optiamo per un on the road – ormai ci abbiamo preso gusto – e da Londra partiamo in direzione Saint Ives, una delle cittadine più grandi della zona e sicuramente la più frequentata. Dopo cinque lunghe ore in auto, finalmente arriviamo a destinazione dove pernotteremo per tutta la settimana di vacanza. Infatti, a differenza delle altre volte in cui ci spostavamo pressoché ogni notte prenotando sempre un diverso B&B, per questa vacanza ci siamo affidati ad Airbnb, affittando un appartamento che è risultato ovviamente più economico rispetto alla prenotazione di sette singole …

Il tempio indiano di Londra

Probabilmente non lo sanno in molti, ma a Londra c’è un tempio indiano il cui nome io faccio quasi fatica a pronunciare: BAPS Shri Swaminarayan Mandir. Questo tempio hindu, che si trova a Neasden (Nord-Ovest della città), venne inaugurato nel 1995 ed è considerato una delle meraviglie della capitale inglese oltre che il più grande tempio indiano in Europa. Visitarlo è stata un’esperienza bellissima. All’entrata del tempio, un addetto alla vigilanza ci spiega che non è possibile portare dentro nessuna borsa e che non si possono scattare foto all’interno. Lasciamo quindi i nostri zaini nell’apposito gardaroba ed entriamo. Il tempio è gratuito perciò non serve pagare o prenotare nessun biglietto. Superati i controlli allo scanner, uomini e donne si dividono ma solo per togliersi le scarpe e riporle nell’apposito armadietto, dopodiché la visita può iniziare. Un giovane ragazzo indiano ci chiede da dove proveniamo e quando gli diciamo che siamo italiani il suo sorriso si fa diverso. Si, perché il marmo con cui è stato costruito il tempio proviene un po’ dall’India e un po’ dalla nostra Italia, da Carrara. Inorgogliti allora …